Sprazzi di Nobiltà

la loro storia è anche la nostra storia

Grand Hotel Carezza (BZ)

http://grandhotelcarezza.it

Alla fine del secolo scorso si decise la costruzione di una struttura che, unica per completezza di servizi (prima realizzazione a 1630 mt. di altitudine ad avere la corrente elettrica), era destinata a diventare leggendaria. Intorno al 1893 venne eretto, proprio dove c’erano paludi e sterpaglie, l’imponente, eppure aggraziato ed elegante edificio del GRAND HOTEL KAREZZA, realizzato con manodopera locale (talvolta in cantiere erano presenti fino a 560 operai), ed inaugurato l’8 luglio del 1896 con grande fasto e con intervento della nobiltà mitteleuropea. Il culmine dei festeggiamenti fu un fenomeno per l’epoca davvero incredibile, infatti al calare dell’oscurità le centinaia di finestre si illuminarono brillando di luce… elettrica, una cosa completamente nuova, ancora mai vista. Il 13 luglio 1897 venne costruita la chiesetta di S. Giuseppe, concepita per le necessità religiose degli ospiti dell’albergo e della popolazione, considerata come elemento integrante dell’Hotel e di conseguenza curata.

Nell’agosto del 1897, l’Imperatrice Elisabetta dell’Impero Austro-Ungarico (meglio conosciuta come “Sissi”), vi soggiornò su consiglio del suo medico personale, che predispose, in collaborazione con il Dottor Christomannos, promotore del progetto Carezza, la trasformazione del complesso in residenza estiva dell’Imperatrice. Il giorno 18 agosto, compleanno dell’Imperatore, venne festeggiato con una grandiosa festa nei saloni della residenza; fu un grande avvenimento sociale e patriottico. La fama del Grand Hotel Karezza varcò i confini europei e, nei primi anni del secolo, furono costruiti campi da tennis ed un campo da golf a nove buche di progettazione americana…..