Sprazzi di Nobiltà

la loro storia è anche la nostra storia

Perché a Carnevale ci si maschera

Il Carnem vale, in latino, diceva addio alla carne per il periodo della quaresima. Antenati del Carnevale furono i Saturnali dell’Impero Romano, che si svolgevano a dicembre, dedicati a Saturno, dio ritenuto re del Lazio e dell’abbondanza. Durante i Saturnali si ribaltavano i ruoli e così gli schiavi vivevano i giorni dell’abbondanza serviti e riveriti dai loro padroni. In quei giorni i servi eleggevano un Princeps che, avvolto in abiti sgargianti  e con una maschera sul volto, guidava il corteo dei festanti. Il Princeps incarnava una divinità degli inferi protettrice dei defunti che si credevano vaganti sulla Terra durante l’inverno; con i riti e sacrifici da lui offerti  si voleva favorire il loro ritorno all’Oltretomba e si proteggevano i raccolti nella bella stagione.